OPPORTUNITA’ DI SVILUPPO IN AFRICA: La BEAC cambia le regole per i trasferimenti di danaro tra residenti e stranieri

beac banca centrale del camerun - CopiaIn una lettera circolare del 14 agosto, Abbas Mahamat Tolli , il governatore della Bank of Central African States Beac, chiarisce i trasferimenti al di fuori di Cemac :

  • Camerun
  • Repubblica Centrafricana
  • Congo
  • Gabon
  • Guinea Equatoriale
  • Ciad

su i profitti generati da non residenti e residenti stranieri.

“  Tutto il reddito da lavoro pagato in FCFA può essere trasferito al di fuori del CEMAC, a condizione che il non residente o il residente straniero forniscano la prova dell’assunzione di una parte delle sue spese locali (affitti, spese di hotel e altri articoli di sussistenza). In caso contrario, l’importo del reddito da lavoro da trasferire non può superare il 75% di questo reddito  ” , 

afferma il documento firmato dal governatore. Tuttavia, afferma, il trasferimento del reddito da lavoro in valuta estera a non residenti stranieri è gratuito.

Continua a leggere

Donne africane nel settore agro-alimentare (Business)

http://www.rai.it/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-0ea73f10-7a8d-468e-b9d3-a3add5fea74b-tg1.htmlNonostante detenga il 60% della terra arabile del mondo, i paesi africani importano ogni anno quasi 50 miliardi di dollari al netto di cibo. Tuttavia, il’aumento della popolazione e una classe media in ascesa rappresentano un’enorme opportunità per il mercato del agroalimentare e del mercato del consumo presente e futuro.

Il settore agricolo in Africa sta vivendo una drastica trasformazione a seguito dell’afflusso di donne nel settore. Come tali donne africane stanno giocando un ruolo importante nel dare forma alla crescita dell’agricoltura nel continente.

Uno dei 17 ambiziosi obiettivi di sviluppo globale adottati nel 2015 mira a dare alle donne pari diritti alle risorse economiche, compreso l’accesso alla proprietà e al controllo della terra.

Secondo un rapporto messo a punto dall’Organizzazione per l’alimentazione e l’agricoltura ( FAO ), le donne rappresentano il 70% della forza lavoro nel settore agricolo in Africa e il 10% della trasformazione alimentare di base.

Porto di Kribi: parte la selezione di 1000 persone da impiegare nella fabbrica di elettrodomestici

SVILUPPO IN AFRICA CENTRALE: 1000 posti di lavoro in vista in un progetto per la costruzione di un impianto di produzione di elettrodomestici nel porto di Kribi

terminal-porto-di-kribi-camerunAll’ingresso di Mboro, sede del porto di Kribi in acque profonde nella regione meridionale del Camerun, sono in corso lavori di sterro su una superficie di 20 ettari. In questo sito situato a due passi dall’autostrada Kribi-Lolable, la società industriale di apparecchiature elettriche e aria condizionata (Sicamec) avvierà, all’inizio del 2020, i lavori di costruzione di un impianto di produzione e assemblaggio. frigoriferi, congelatori e condizionatori d’aria. Questo investimento è stimato ufficialmente in 45 miliardi di FCFA.

Il 21 agosto 2019, il CEO di questa compagnia camerunese, Alkis Bruno Domyou Noubi (foto), Alkis Bruno Domyou Noubi ha firmato con il direttore generale del porto autonomo di Kribi (PAK), Patrice Melom, l’accordo per la creazione del futuro impianto Sicamec nella zona industriale del porto di acque profonde di Kribi. “  Questa è la prima volta che  firmiamo un accordo di questo tipo con una società completamente camerunese “, afferma Patrice Melom.

Oltre ad essere la prima compagnia con capitale del Camerun ad ottenere un accordo transattivo nella zona industriale del porto di Kribi, Sicamec è anche il portatore del progetto che, per il momento, avrà il maggiore impatto in termini di creazione di posti di lavoro. Infatti, grazie al suo impianto con una capacità produttiva di 15.000 unità al mese (5000 condizionatori d’aria, 5000 frigoriferi e 5000 congelatori), questa azienda intende creare 1000 posti di lavoro diretti.

Continua a leggere

Il Camerun prevede di intraprendere un programma spaziale, come Sudafrica, Marocco, Algeria, Angola

Svilluppo in Africa – Ci sarà un programma spaziale in Camerun? A quanto pare il paese Centro Africano vuole dotarsi di satelliti battenti bandiera camerunense.

La dottoressa Minette Libom Li Likeng, ministro delle Poste per le telecomunicazioni 

Camerun-programma-spaziale-Sudafrica-Marocco-Algeria-Angola

(Minpostel), ha firmato il 17 luglio una decisione sull’organizzazione e il funzionamento di un gruppo di lavoro per condurre lo studio di fattibilità di un programma spaziale in Camerun (Camspace).

Continua a leggere

Settima conferenza internazionale di Tokyo sullo sviluppo africano (TICAD 7): Giappone, Sudafrica e African Development Bank svelano le priorità per accelerare il viaggio di trasformazione della tecnologia in Africa

banca-africana-per-lo-sviluppoScienza, tecnologia e innovazione, nonché lo sviluppo delle risorse umane sono fondamentali in Africa, un continente, che ha il più grande potenziale sulla terra, ha affermato il Primo Ministro Shinzo Abe al forum Science and Technology in Society ( STS ) tenutosi a Yokohama, mercoledì, come parte del TICAD 7.

visita-primo-ministro-Jappone-Abe-presidnete-Mattarella-italia

visita del primo ministro del Jappone Abe al Presidente della Repubblica Italiana Mattarella

Il forum Science and Technology in Society (forum STS ) è una delle più grandi e influenti organizzazioni no profit istituite nel 2004 da Koji Omi, ex ministro delle finanze giapponese. Il forum mira a rafforzare la cooperazione tra Giappone e Africa in materia di scienza, tecnologia e innovazione.

Erano presenti il ​​sig. Yasutoshi Nishimura, vice segretario di gabinetto aggiunto, presidente della Repubblica del Sudafrica Cyril Ramaphosa, Akinwumi Adesina, presidente del gruppo African Development Bank (http://AfDB.org), Koji Omi, fondatore e presidente di il forum STS e Asako Omi, membro della Camera dei rappresentanti giapponese.

Continua a leggere

Camerun: Raffineria Sonara ancora lontano il risarcimento?

incidente-sonara-raffineria-camerun-assicurazioni-non-paganoSonara e il riassicuratore svizzero Swiss-RE discutono del risarcimento per la raffineria danneggiata dal fuoco

Lo scorso 31 maggio scorso  la raffineria di Sonara in Camerun,  è stata devastata da un incendio, ad oggi non si vede ancora la soluzione al risarcimento da parte delle compagnie assicurative.

«  Il direttore generale della Sonara [Jean Paul Njonou] e uno dei suoi collaboratori nella sessione di lavoro mercoledì 24 luglio 2019 con il sinistro dipartimento di Swiss-RE e gli esperti Sonara come parte del risarcimento della Sonara a seguito dell’incidente del 31 maggio 2019 ”rivela una fonte credibile.

Sappiamo per certo che la pratica è in mao alla Swiss Reinsurance Company, una compagnia di assicurazione e di riassicurazione fondata a Zurigo (Svizzera) nel 1863, che si occupa dell’incidente.

Continua a leggere

Camerun: parte il progetto di protezione della produzione locale di oltre 50 prodotti nazionali

50 prodotti che saranno presto banditi dall’importazione in Camerun tra cui vernici, cosmetici, prodotti agroalimentari …

Investire in Camerun – Il Ministero del Commercio (Mincommerce) informa che 50 prodotti potrebbero presto essere sospesi importati in Camerun. Senza specificare i dettagli o le scadenze per l’attuazione di questa misura, il Ministero del Commercio  indica comunque che non meno di 12 settori sono interessati, a causa della natura in eccesso della produzione locale.
Questi settori includono:
  • vernici,
  • metallurgia,
  • cemento,
  • imballaggi industriali,
  • cosmetici,
  • agroalimentare,
  • oli vegetali,
  • derivati ​​dell’olio di palma e industria della birra.
“  L’ elenco esaustivo in seguito  ” , afferma il Ministero.

Continua a leggere

BDEAC comprerà azioni di Afreximbank

(Investire in Camerun) – Il Ministro delle finanze del Camerun (Minfi), Louis Paul Motaze, presieduto il 9 agosto, in Congo-Brazzaville, il consiglio di amministrazione della Banca di sviluppo degli Stati centrafricani (BDEAC) .

Durante questo incontro, apprendiamo, il consiglio ha approvato la proposta di partecipazione del BDEAC alla capitale African Export-Import Bank (Afreximbank). “  La partecipazione della Banca al capitale di questa istituzione continentale è pienamente coerente con il suo piano strategico 2017-2022, in particolare alla luce della sua nuova politica di finanziamento commerciale nella sottoregione. Questa acquisizione di partecipazione risponde anche alla politica di cooperazione incrociata adottata dalle due istituzioni nell’ambito del protocollo d’intesa firmato il 6 marzo 2018  ” , spiega BDEAC. Tuttavia, non specifica il livello di partecipazione al capitale di Afreximbank.

Con sede al Cairo e operante ad Abuja, Abidjan, Harare e Kampala, Afreximbank è un istituto finanziario sovranazionale. Al 31 dicembre 2017, il capitale azionario autorizzato di questa banca ammontava a $ 5 miliardi (quasi 3.000 miliardi di FCFA). È composto da 500.000 azioni ordinarie da 10.000 USD (quasi 6 milioni di franchi CFA) ciascuna. Il bilancio abbreviato per l’esercizio chiuso al 31 dicembre 2018 mostra un reddito complessivo complessivo di $ 285,4 milioni.

BDEAC e Afreximbank hanno regolarmente finanziato progetti in tandem. L’11 luglio 2018, ad esempio, hanno firmato un accordo quadro di cofinanziamento di 500 milioni di euro (circa 327,5 miliardi di FCFA), a favore del CEMAC. Questo per rispondere alle numerose richieste di progetti di finanziamento dai paesi della sottoregione del Camerun, CAR, Congo, Gabon, Guinea Equatoriale e Ciad.

BORSA DEL CEMAC – La Banca mondiale fornisce assistenza per la sua realizzazione

La Banca mondiale fornisce assistenza nella seconda fase del progetto di unificazione della borsa Cemac

(Invest in Camerun) – La Bank of Central African States (Beac) riferisce che la seconda fase del progetto di unificazione per la borsa CEMAC è già iniziata. Ciò avviene attraverso una missione della Banca mondiale sulla ristrutturazione e lo sviluppo delle entità unificate del mercato finanziario regionale (autorità di regolamentazione, borsa e depositario centrale).

Il Beac spiega che il sostegno previsto dalla Banca mondiale si concentrerà su tre aspetti essenziali, vale a dire l’armonizzazione del corpus regolamentare, l’ottimizzazione delle infrastrutture di mercato (piattaforma di rating, sistema informativo del depositario centrale, ecc.). e rafforzare le capacità umane delle varie strutture unite.

L’obiettivo della missione di assistenza della Banca mondiale è in definitiva quello di raggiungere “ la creazione delle condizioni di partenza per la rivitalizzazione del mercato finanziario regionale mediante forti misure una tantum da parte degli Stati, in particolare attraverso contributi diretti in titoli. negoziazione a breve termine (programmi di privatizzazione, misure di ultima istanza che costringono alcune società che operano nel CEMAC a introdurre una parte del loro capitale nel mercato, ecc. ) “, afferma la Banca centrale.

L’istituzione di Bretton Woods deve inoltre consentire lo sviluppo di “modelli” di emittenti e intermediari di riferimento in grado di trasportare il mercato e trasmettere un’immagine positiva, promuovendo attivamente il mercato a potenziali emittenti attraverso un piano di marketing, supporto e sviluppo della cultura locale degli stock.

Infine, si tratterà di passare all’elaborazione di un programma di strutturazione dell’offerta a medio termine, al fine di adattarlo alle esigenze di finanziamento delle economie e ai comportamenti degli investitori di Cemac (Camerun, Repubblica centrafricana, Congo, Gabon, Guinea Equatoriale e Ciad). A tal fine, afferma Beac, considerare di allentare le condizioni per l’accesso al mercato azionario o di creare un comparto dedicato alle piccole e medie imprese.

Nonostante alcuni ritardi che hanno causato un leggero spostamento nel periodo iniziale (fissato a fine settembre 2018, quindi rinviato a fine novembre 2018), la prima fase della fusione dei mercati finanziari di Cemac è stata completata a luglio 2019. questa prima fase, il processo di fusione delle strutture dei due mercati azionari dell’Africa centrale, ha portato a una nuova configurazione del mercato finanziario regionale articolata attorno a un unico regolatore, con sede a Libreville (Gabon) e una borsa unica, la cui la sede principale si trova a Douala (Camerun). Questa borsa è il risultato della fusione di due borse esistenti (Central African Securities Exchange [Bvmac] e Douala Stock Exchange [DSX]).

 

Camerun: aumentano del 4,2% le esportazioni di Cacao

Il Camerun ha esportato 264.253 tonnellate di cacao per il periodo 2018-19, con un aumento del 4,2%

(Invest in Camerun) – Il ministro del commercio (commercio di incenso), Luc Magloire Mbarga Atangana, il 13 agosto ha lanciato il solenne lancio della stagione del cacao 2019-2020 a Sangmelima, nella regione del Camerun meridionale. In crescita del 4,2% rispetto alla stagione precedente, la produzione commercializzata di cacao è stata di 264.253 tonnellate.

Durante la cerimonia, il membro del governo ha indicato che le prospettive sono favorevoli all’emergere di un mercato interno guidato dall’aumento delle capacità locali di trasformazione del fagiolo (58.552 tonnellate); l’interesse marcato dei maestri cioccolatieri per l’origine del Camerun; l’aumento degli ordini e l’eccellente qualità del cacao, il cui prezzo di acquisto ai margini del campo ha raggiunto un livello record di 2.000 FCFA nel 2018.

La buona notizia annunciata dalle fioriere Mincommerce è il pagamento molto presto del premio di eccellenza del presidente della Repubblica ai produttori di cacao di grado 1.

Tuttavia, tutte queste esibizioni non cambiano il fatto che il Camerun è ancora lontano dagli obiettivi che si è prefissato per l’anno prossimo. Infatti, nella relazione di follow-up sull’attuazione della strategia di sviluppo del settore rurale in Camerun, il Ministero dell’Agricoltura scrive che la produzione di cacao è migliorata tra il 2014 (281 000 tonnellate) e 2018 (336.000 tonnellate prodotte rispetto alla quantità commercializzata). Tuttavia, scrive il ministero, “  è improbabile che l’obiettivo di 600.000 tonnellate previsto per il 2020 sia raggiunto ”.