What is the business plan

Introduction

"If you do not know the course to follow, no wind will be favourable to you' said Seneca, the famous Roman philosopher (5 BC and 65 AD). Why start with Seneca? With these words, he was certainly not talking about business, let alone the business plan. But this simple sentence captures the essence of the business plan. Let us see why.

Definition of Business Plan

The Business Plan is the executive project which supports the management of an entrepreneurial initiative and is aimed at:

  • make people think on the steps necessary to implement the business initiative;
  • communicate stakeholders the value of the initiative;
  • measure in advance the effects of these choices and the expected outcome of the initiative.

Developing a business plan is a complex, difficult and time-consuming activity. Moreover, since a truly useful business plan must be a document dynamic which is updated with every slightest change in the market and every new business decision made, is liable to become obsolete quickly. For these reasons, the business plan is sometimes greeted with scepticism.

In fact, following this investment of resources, the benefits of writing a business plan are now well established. Those who use this tool recognise its usefulness, in particular, in the fact that it 'forces' the development of a disciplined thinking

The business plan therefore represents a strategy guide and objective that will increase the likelihood of successfully implementing the business initiative. 

Who reads a Business Plan

The business plan can be read by all possible stakeholderi.e. the stakeholders, of the business initiative, which can be divided into two broad categories: external and internal. 

Outsiders, i.e. those who reside beyond the borders of the organisation, include:

  • professional lenders and investors (banks, business angels, venture capitalists) if the objective is the search for debt or venture capital;
  • public institutions such as agencies, regions, or, any international governmental unit interested in supporting the initiative;
  • possible partners if they intend to develop joint research projects, establish agreements for the development of new products or enter into joint commercial strategies.

But BP is also a useful tool for stakeholders within the organisation, because its implementation helps the business team to

  • bringing together different visions and confront on multiple aspects of business activity;
  • Define common objectives and one shared operational route;
  • bring out data and aspects before strangers or neglected;
  • confront the reality rendered in numbers;
  • ask questions about the future.
stakeholders

Business Plan Structure

In a business plan one expects to find some standard sections that can be inserted in any desired order, but it is important that they are all present and exploded in a timely manner.

In theexecutive summary si concentrano tutti gli elementi salienti (fatti e numeri chiave) del business plan proposto al fine di convincere circa il valore dell’iniziativa imprenditoriale. 

L’introduzione ha l’obiettivo di definire la scena e descrivere i problemi attualmente esistenti per un determinato mercato e il bisogno che si intende soddisfare. Questa fase è particolarmente critica poiché la dimostrazione di una profonda conoscenza del bisogno da soddisfare è alla base di un’efficace formulazione della proposizione di valore e della realizzazione di un prodotto/servizio mirato per un determinato tipo di utilizzatori.

L’analisi di settore permette di comprendere in modo efficace le dinamiche competitive di settore e valutare i margini per un’effettiva distintività dell’iniziativa proposta. 

L’analisi di mercato ha la finalità di identificare la dimensione del mercato di riferimento e stimare il mercato potenziale, ovvero quella quota di mercato che si mira a raggiungere. Si possono adottare metodi top-down (partendo dalla configurazione del mercato allargato arrivo al mio target) o bottom-up (partendo dalle ipotesi di consumo individuale per poi arrivare al valore complessivo dei consumi del target raggiungibile). 

Presentare il prodotto/servizio per spiegare operativamente come funziona e come è protetto in termini di proprietà intellettuale (brevetti, marchi, etc).

Identificare il proprio modello di business che spieghi come l’impresa intende creare valore per il cliente, generando di conseguenza profitto per l’impresa.

Presentare il piano operativo, per la mappatura dei processi di implementazione.

In ogni iniziativa imprenditoriale le persone rappresentano il fattore critico per eccellenza. È quindi fondamentale presentare i membri del team e le rispettive funzioni al fine di far emergere il fit fra le competenze ed esperienze possedute dalla compagine imprenditoriale e quelle richieste dalla natura dell’iniziativa stessa. Arthur Rock, il primo investitore di venture capital, disse “I invest in people, not in ideas” (investo in persone, non in idee).

Infine, una sezione dedicata ai financials che forniscono informazioni monetarie legate al valore generato dall’iniziativa in un orizzonte temporale di 3-5 anni e che permettono di quantificare il fabbisogno finanziario da richiedere a potenziali investitori. Uno dei metodi più utilizzati è il Valore Attuale Netto che definisce il valore attuale di una serie di flussi di cassa attesi che, oltre ad essere sommati tra loro, vengono attualizzati sulla base del tasso di rendimento dell’investimento monetario (denominato costo opportunità del capitale).

Conclusion

"Un viaggio di mille miglia inizia con un singolo passo” (Lao-tzu, filosofo cinese) e questo primo passo è la definizione del business plan che a sua volta permette di definire i singoli passi per raggiungere l’obiettivo. 

italiacamerun Aedic association

A.E.D.I.C.
Cameroon - Yaounde
Italy - Gorizia

en_GBEnglish (UK)