• +39 334 3482408
  • info@aedic.eu
  • Mon - Fri: 9:00 - 18:30

tasse

Camerun un nuovo sistema doganale entra in vigore il 1gennaio 2020

Camerun: E’ entrato in vigore il nuovo sistema doganale il 1° gennaio 2020

Investire in Camerun: Il ministro delle finanze Louis Paul Motaze ha fatto l’annuncio in un recente comunicato stampa. Si impara in sostanza che il nuovo sistema informatico denominato CAMCIS (Sistema d’informazione doganale Camerun) sarà efficace in Camerun dal 1 ° gennaio 2020, sono già stati fatti studi di successo. Il pubblico in generale e i partner dell’amministrazione doganale sono chiamati a registrarsi nel nuovo sistema, informa il ministro delle finanze Louis Paul Motaze. È una questione per loro di appropriarsi delle funzionalità e delle innovazioni, ecco perché i corsi di formazione sono organizzati per loro ogni giorno nella divisione IT della direzione generale delle dogane. Si noti che CAMCIS viene a sostituire Sydonia ++ ( Sistema doganale automatizzato). Quest’ultima è un’applicazione originariamente progettata per risolvere problemi statistici. Tuttavia, aveva carenze in termini di gestione di tutte le procedure di sdoganamento, secondo le dogane del Camerun. CAMCIS, che trae ispirazione dal sistema doganale coreano, propone quindi di ridurre significativamente il tempo necessario per eseguire varie procedure, in particolare in materia di importazione ed esportazione. Assicurare tasse e dazi doganali è anche l’obiettivo dell’imminente attuazione di questo nuovo sistema informatico in Camerun.

Dal 2014, il Camerun ha concesso esenzioni fiscali e doganali a 157 progetti

Investire in Camerun – Dal 2014, il Camerun ha concesso esenzioni fiscali e doganali a 157 progetti per un investimento complessivo di 3 424 miliardi di FCFA La legge dell’aprile 2013 sugli incentivi per gli investimenti privati ​​nella Repubblica del Camerun, ha già dato luogo alla firma di 157 accordi tra lo Stato del Camerun e vari promotori di progetti di investimento nel paese. paese, rivela l’ Investment Promotion Agency (API). Gli investimenti complessivi attesi dai vari accordi firmati dal 2014 sono stimati in 3.424 miliardi di franchi CFA, per 55.000 posti di lavoro diretti da creare, afferma la stessa fonte. Ricordiamo che questa legge ha lo scopo di invogliare gli investitori, concede alle società esenzioni fiscali che vanno da 5 a 10 anni, sia in fase di installazione che di produzione.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi