Donne africane nel settore agro-alimentare (Business)

http://www.rai.it/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-0ea73f10-7a8d-468e-b9d3-a3add5fea74b-tg1.htmlNonostante detenga il 60% della terra arabile del mondo, i paesi africani importano ogni anno quasi 50 miliardi di dollari al netto di cibo. Tuttavia, il’aumento della popolazione e una classe media in ascesa rappresentano un’enorme opportunità per il mercato del agroalimentare e del mercato del consumo presente e futuro.

Il settore agricolo in Africa sta vivendo una drastica trasformazione a seguito dell’afflusso di donne nel settore. Come tali donne africane stanno giocando un ruolo importante nel dare forma alla crescita dell’agricoltura nel continente.

Uno dei 17 ambiziosi obiettivi di sviluppo globale adottati nel 2015 mira a dare alle donne pari diritti alle risorse economiche, compreso l’accesso alla proprietà e al controllo della terra.

Secondo un rapporto messo a punto dall’Organizzazione per l’alimentazione e l’agricoltura ( FAO ), le donne rappresentano il 70% della forza lavoro nel settore agricolo in Africa e il 10% della trasformazione alimentare di base.

Cacao 2019-2020 si inizia in Camerun con prezzi sopra ai 1000 FCFA per kg

(Investi in Camerun) – Alla partenza ufficiale della stagione del cacao 2019-2020 in Camerun, il 13 agosto 2019 nella località Sangmélima (regione meridionale), i prezzi alla produzione si sono stabilizzati tra 1010 CFAF e 1050 per chilogrammo.

fave-di-cacao

Questi prezzi rivelati dai punteggi del System Information (SIF) sono di buon auspicio all’inizio della breve stagione delle piogge, periodo generalmente contrassegnato da un calo dei prezzi a seguito delle difficoltà di accesso ai bacini di produzione.

Come promemoria, nonostante l’insicurezza che ha prevalso negli ultimi 2 anni nella regione sud-occidentale (grande area di produzione di fagioli), a causa di affermazioni separatiste, il Camerun ha completato la stagione del cacao 2018-2019 con un aumento di ha commercializzato una produzione del 4,2% a oltre 264 000 tonnellate di fagioli.

AEDIC fa visita a ICM e ad una produzione agricola di pomodori di Chivasso

ICM istituto per il commercio italo maghrebinoSVILUPPO AGRICOLTURA IN CAMERUN -Lunedì 01/07/2019 il presidente di AEDIC insieme alla delegazione composta dal Segretario Generale della camera dell’agricoltura del Camerun è imprenditori ha viaggiato in treno verso Chivasso per incontrare il vice presidente Dott. Souroush di ICIM – L’Istituto per il Commercio e l’Investimento Italo Maghrebino.

L’isitituto ICM nasce come libera Associazione senza scopo di lucro, la cui ambizione è quella di rappresentare un tramite diretto tra la realtà e Italiana e quella Maghrebina.

ICM collabora con le principali istituzioni italiane e maghrebine a fine di sviluppare relazioni amichevoli fra i due paesi.

Una volta arrivati i delegati del Camerun hanno assistito alla presentazione del progetto Smart Farm e altri progetti per lo sviluppo del continente africano.

presso-coltivazione-serra-pomodori-chivasso-camerun-delegazioneFinito l’incontro si sono recati a visitare una bellissima azienda di produzione di pomodori che vedi in foto per replicare e clonare l’esperienza Italiana nel mondo dell’agricoltura del CEMAC che include diversi stati della Africa Centrale.

Continua a leggere