BANQUE DES ETATS DE L’AFRIQUE CENTRALE – BEAC

BEAC (ingl. Bank of Central African States- BCAS).

beac banca centrale del camerunTrae origine dalla Banque Centrale des Etats de l’Afrique Equatoriale et du Cameroun (BCEAEC) derivata a sua volta nel 1959 dalla riorganizzazione dell’Institut d’Emission de l’Afrique Equatoriale Francaise et du Cameroun.

La trasformazione della BCEAEC in BEAC è avvenuta in seguito alla stipula il 23.11.1972 di una nuova convenzione di cooperazione monetaria con la Francia da parte di cinque Paesi:

  • Cameroun,
  • Repubblica Centro-Africana,
  • Chad,
  • Repubblica del Congo
  • Gabon

ai quali si è aggiunta la Guinea equatoriale il 1°.1.1985 e che costituiscono un’unione monetaria, l’UMAC.

I sei Paesi rientrano nell’area del franco francese (q.v. per gli effetti del passaggio all’euro) e la BEAC è l’istituto di emissione del franco CFA, moneta legale regionale liberamente convertibile in franchi francesi e, dal 1°.1.1999, in euro.

La Banca ha sede a Yoaundé (Cameroun) ed è retta da un Governatore e da un direttorio composto da 13 membri, 10 nominati dai sei Stati membri e tre dalla Francia.

La Banca ha esercitato la vigilanza bancaria fino al 1992. In quest’anno l’ufficio è stato scorporato ed eretto con decorrenza 22.12.1992 in autonoma Commission Bancaire de l’Afrique Centrale: (COBAC) incaricata di redigere la normativa bancaria e della vigilanza.

La COBAC è presieduta dal Governatore della BEAC mentre il Segretario generale è nominato dal Conseil des Ministres della CEMAC (Communauté Économique et Monétaire de l’Afrique Centrale).

Richiesta Informazioni

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi