FMI consiglia a Beac di interrompere il finanziamento del BDEAC

FMI consiglia a Beac di interrompere il finanziamento del BDEAC

Secondo il Fondo monetario internazionale (FMI), non spetta a una banca centrale garantire il finanziamento di una banca per lo  sviluppo.

Per questo, l’istituzione di Bretton Woods in un comunicato stampa pubblicato il 18 dicembre 2019 ha raccomandato alla Bank of Central African States (Beac), di evitare di stipulare un nuovo accordo di finanziamento con la Bank of sviluppo degli Stati centrafricani (BDEAC).

L’FMI, che aveva già raccomandato a Beac di ridurre gradualmente il proprio impegno nei confronti del BDEAC, ritiene inoltre che, osservando più da vicino alcuni progetti pubblici realizzati dal BDEAC, il finanziamento della banca centrale è simile ai progressi. statuto mascherato a beneficio degli stati membri della sottoregione Cemac. L’istituzione finanziaria ha sostenuto che gli anticipi di legge che erano in vigore all’interno del Beac sono vietati oggi.

Secondo alcune indiscrezioni, questa raccomandazione del FMI si presenta in un contesto in cui Beac è costretta a sottoporre il proprio intervento al BEDEAC all’arbitrato. La domanda è stata certamente oggetto di un annuncio all’ordine del giorno del Consiglio straordinario dei ministri delle finanze della sottoregione, ma alla fine non è stata introdotta durante i lavori perché considerata molto complessa, apprendiamo. anche.

Vincoli esistenti

Si noti che Beac partecipa fino al 33,4% nel capitale azionario di BDEAC e, come tale, si presenta come primo azionista della banca. In questa posizione, la banca centrale aveva optato per gli investimenti, un conto corrente di 240 miliardi di FCFA. Alla fine di novembre 2019, era già stato in grado di aggiungere 120 miliardi di FCFA al conto in questione e il BDEAC è ancora in attesa del resto del finanziamento. La Banca di sviluppo degli Stati centrafricani avrebbe dovuto beneficiare del finanziamento dell’ordine di 150 miliardi di FCFA da parte di Beac.

Va notato che il conto corrente può essere bonificato solo nella misura del patrimonio netto gratuito di Beac. La banca centrale indica che il suo patrimonio netto gratuito alla fine di settembre 2019 era di soli 140 miliardi di FCFA ed era già assegnato ad altri obiettivi di finanziamento. Specifica inoltre che le esigenze di finanziamento del BDEAC relative alla realizzazione di progetti pubblici non devono situarsi oltre il tasso del 50% rispetto alla linea globale di copertura disponibile che è di 150 miliardi di FCFA.

Richiesta Informazioni

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi