• +39 334 3482408
  • info@aedic.eu
  • Mon - Fri: 9:00 - 18:30

milano

Unione Comunità Africane d'Italia, Milano,

Otto Bitjoka (Presidente UCAI): ‘Noi non temiamo i cinesi che investono molto in infrastrutture in Africa’

Otto Bitjoka (Presidente UCAI – Unione Comunità Africane d’Italia): ‘Il continente africano non ha nessun vantaggio competitivo nella catena del valore della globalizzazione sulla presenza Cinese in Africa. Intervento e video Integrale della sua pregevole intervista su La7 – trasmissione Coffe Break Nel 2018 ricordiamo nasce a Milano l’Unione delle comunità africane d’Italia (Ucai). Il fondatore dell’Associazione è l’imprenditore Otto Bitjoka che promuove corsi di formazione professionale appoggiato da Attilio Fontana, Presidente della Regione Lombardia che ha dichiarato ai giornali : «Guardo con estrema attenzione a questo progetto al quale come Regione Lombardia voglio dare un contributo. Bisogna iniziare ad affrontare il fenomeno epocale dell’immigrazione con serietà e senza demagogia. L’emigrazione è un fatto devastante per tutti, anche per chi si integra. Per questo chi vuole tornare nei propri paesi di origine deve essere aiutato» «Vogliamo far rientrare mille cittadini all’anno in Africa offrendo corsi di formazione che diano loro le competenze per lavorare e creare sviluppo nei paesi d’origine.”  

IMPRENDITORE DEL TCHAD PERDE IL PASSAPORTO PRONTAMENTE RITROVATO DALLA POLIZIA DI MALPENSA

3 luglio 2019 La mattinata della delegazione di imprenditori del CAPEF del Camerun e di AEDIC  inizia subito con un problema oneroso, un noto uomo d’affari del Tchad e del Camerun ha perso il suo passaporto presso l’aeroporto di Malpensa, il Presidente Louis Michel Nekam si lancia prontamente alla sua ricerca. Il passaporto è stato successivamente ritrovato per fortuna presso la locale polizia aereo portuale di Milano Malpensa. Ringraziamo la Polizia Italiana che svolge servizio in Aeroporto, per il supporto e il servizio reso alla Cooperazione Internazionale. Grazie per aver dato una mano a risolvere un problema che avrebbe altrimenti creato non pochi problemi alla delegazione Camerunense. Nella mattinata, la delegazione composta dal segretario generale CAPEF e dalla moglie e dal coordinatore insieme al Vice Presidente Roberto de Bortoli ha avuto un incontro con una società produttrice di fertilizzanti e subito dopo ne ha avuto un altro molto importante e significativo, con una società italiana multinazionale nel settore del trattamento delle acque.  Finita la presentazione gli imprenditori hanno offerto il pranzo alla delegazione del CAPEF in un vicino ristorante dove si è mangiato benissimo e dove si è avuto modo dopo aver assistito alla presentazione della società e delle soluzioni che può attuare per il centro Africa.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi