• +39 334 3482408
  • info@aedic.eu
  • Mon - Fri: 9:00 - 18:30
Menu

Parte la costruzione di 2 centrali solari da 25 MW nel nord del Camerun

Investire in energia in Africa – Stanziati 14 miliardi di FCFA per la costruzione di due centrali solari nell’estremo nord

Con una capacità di 25 MW, queste due strutture, la cui consegna è prevista per il 2020, saranno realizzate rispettivamente nelle località di Guider e Maroua.

Energy of Cameroon (Eneo) e un consorzio di sviluppatori composto da Scater Solar e Izuba Energy Sphinx Energy hanno firmato un protocollo d’intesa per la costruzione di due impianti solari fotovoltaici.

Con una potenza complessiva di 25 MWp, le due centrali solari saranno costruite nelle località di Guider (10 MWp), nella regione settentrionale e Maroua (15 MWp), nella regione dell’estremo nord del Camerun.

Il costo dell’investimento di queste infrastrutture è stimato a 22 milioni di euro, pari a quasi 14 miliardi di FCFA. Dovrebbero fornire un’elettricità annuale di 49 GWh, il prezzo per kWh è considerato molto competitivo con il mercato.

” Questi due impianti, la cui messa in servizio è prevista per il 2020, miglioreranno l’approvvigionamento energetico in Camerun, principalmente nella rete del Nord, daranno un contributo di energia pulita”,

apprendiamo.  fonte Eneo.

Il quotidiano Eco Matin ha dichiarato  che il 16 luglio 2019, Éneo Cameroun e il Consorzio hanno firmato questo protocollo d’intesa, consentendo di definire le modalità di strutturazione del Progetto, nonché le fasi chiave dello sviluppo della centrale 02 solare. La firma di questo Memorandum of Understanding è un’importante pietra miliare che apre la strada alla finalizzazione dell’Accordo di acquisto di energia (PPA) con Eneo e costruzione anticipata, studi di impatto ambientale e la componente del terreno. essendo completato al 40%.

È stato anche in conformità con la legge n. 2011/022 del 14 dicembre 2011 che disciplina il settore elettrico in Camerun che Eneo, l’operatore nazionale per l’energia elettrica, aveva selezionato il consorzio per finanziare, costruire, gestire e vendere energia prodotta dalle centrali solari di Maroua e Guider dopo una gara d’appalto internazionale avviata il 6 ottobre 2017 sotto la supervisione del Ministero delle risorse idriche ed energetiche (miniera) e l’Agenzia regolatoria per il settore elettrico (Arsel).

D’altra parte, il consorzio di sviluppatori composto da Scater Solar, Izuba Sphinx Energy Energy non arriva in un territorio sconosciuto. Secondo le informazioni, hanno accumulato esperienza nello sviluppo di impianti solari, circa 1000 MW di capacità totale in esercizio e circa 700 MW di costruzione aggiuntiva e 5000 MW di sviluppo, una parte considerevole della quale viene effettuata in Africa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi