Messaggio del Capo dello Stato alla Nazione camerun

Camerun: Messaggio del Capo dello Stato alla Nazione

Camerunesi, Camerunesi, Miei cari compatrioti, L’anno scorso, nelle stesse circostanze, ho fatto il punto della situazione davanti a te in tre settori fondamentali della vita del nostro paese. Abbiamo notato, insieme, che la situazione della sicurezza nelle regioni del Nord Ovest e del Sud Ovest rimane preoccupante, nonostante le chiamate a deporre le armi rivolte agli insorti. La priorità dovrebbe pertanto essere data alla ricerca di una soluzione. Abbiamo anche potuto osservare che la nostra crescita economica stava progredendo ma che era necessario consolidarla per rimanere sulla traiettoria dell’emergenza. Infine, sono state fornite prove per dimostrare che il progresso sociale in Camerun non è una parola vuota. Questo complemento essenziale del nostro sistema democratico è in corso nelle sue varie componenti: istruzione, sanità, occupazione, ecc., Anche se, ovviamente, i progressi sono ancora possibili. Dove siamo un anno dopo? 1. Per quanto riguarda il PROGRESSO SOCIALE, il nostro obiettivo rimane quello di migliorare le condizioni di vita dei nostri concittadini e, in definitiva, di eliminare la povertà. È un compito considerevole che richiede ingenti risorse finanziarie. Le dotazioni di bilancio ad esso dedicate sono significative e, ovviamente, in funzione del livello delle entrate statali. Questi a loro volta dipendono dalla salute della nostra economia di cui parlerò tra poco. Essere consapevoli in ogni caso che gli sforzi compiuti negli ultimi anni in questo settore saranno proseguiti e, se possibile, amplificati. 2. Per quanto riguarda la CRESCITA DELLA NOSTRA ECONOMIA, penso di poter affermare che si sta evolvendo in modo abbastanza soddisfacente, anche se rimane frustrato, tra l’altro, da un contesto internazionale incerto. Nell’ultimo periodo, è stato svolto un lavoro considerevole per correggere la situazione nel quadro del programma economico e finanziario concluso con l’FMI. La nostra crescita è ripresa, l’inflazione è sotto controllo, i deficit fiscali ed esterni sono contenuti, il nostro debito pubblico rimane sostenibile. Il programma economico, finanziario, sociale e culturale del governo per il 2020, recentemente presentato all’Assemblea nazionale, è in questa continuità. Si basa su un’ipotesi di crescita del 4%, che dovrebbe consentirci di rimanere sulla strada dell’accesso all’emergenza nel 2035. Questo obiettivo è anche ripreso dal nostro progetto di strategia di sviluppo nazionale per il periodo 2020-2030. È un’opportunità per me ringraziare i nostri partner esterni, il FMI già menzionato, ma anche la Banca mondiale, la Banca africana di sviluppo e l’Agenzia di sviluppo francese, per il loro sostegno di bilancio e il loro sostegno alle nostre riforme strutturali. Questo significa che possiamo riposare sugli allori? Certamente no. Il nostro obiettivo rimane raggiungere l’emergenza entro il 2035. Ma data l’instabilità del contesto internazionale e le tensioni commerciali che mettono a rischio il commercio, probabilmente dovremo compiere ulteriori sforzi per rimanere sulla traiettoria della ripresa. sostenibilità economica del nostro paese. Credo che possiamo farcela. Questa ripresa deve essere per noi un ardente obbligo che mobiliterà tutte le nostre energie. Richiede non solo il miglioramento delle condizioni di vita dei camerunensi, ma anche il pacifico esercizio dei diritti democratici. 3. Rimane la SITUAZIONE SICURA NELLE NOSTRE REGIONI NORD-OVEST …

Camerun: Messaggio del Capo dello Stato alla Nazione Leggi altro »