L’impresa forte internazionalizza il suo business all’estero

Sulla base dell’osservazione di centinaia di casi di PMI, sono state riscontrate una serie di caratteristiche che rendono particolarmente forti e resistenti realtà di minori dimensioni. Queste linee di azione (in tutto dieci) si ritrovano in modo ricorrente in imprese in grado di superare bene le difficoltà di mercato.


Le piccole imprese forti sono anche quelle capaci di competere con successo sui mercati esteri. Conoscere tali caratteristiche risulta essere quindi un pre-requisito fondamentale per affrontare nel migliore dei modi il percorso di internazionalizzazione. Nel seguito sono elencati i dieci tratti tipici delle imprese forti.

Le caratteristiche strategiche delle PMI forti:

  1. Porsi l’obiettivo di massimizzare il risultato economico nel medio-lungo periodo.
  2. Cercare il confronto con chi è “più avanti”.
  3. Fare meglio ciò che si è sempre fatto (rendendolo visibile).
  4. Saper fare innovazione (anche in settori maturi).
  5. Passare da una strategia fondata sulla riduzione dei costi ad una tesa a realizzare qualità e servizio.
  6. Trattare la dimensione aziendale come una variabile gestionale.
  7. Progettare i confini aziendali in maniera flessibile: sapersi muovere tra esternalizzazione ed internalizzazione.
  8. Fare la differenza anche attraverso l’organizzazione aziendale e la gestione del capitale umano.
  9. Rimanere radicati nel territorio di appartenenza.
  10. Avere alla guida un imprenditore forte.

Questo decalogo può essere utilizzato come «specchio» per riscontrare o meno la presenza dei tratti distintivi delle PMI forti.

La presenza maggioritaria di questi caratteri, sulla base delle evidenze da moltissimi casi reali, permette di aiutare le PMI nel percorso di espansione all’estero. 

Tale percorso può essere attuato adottando diverse soluzioni organizzative.

Lascia un commento

italiacamerun Aedic associazione

A.E.D.I.C.
Camerun - Yaounde
Italy - Gorizia