Pipeline Ciad Camerun la redditività del progetto per il Camerun

Pipeline Ciad-Camerun: la redditività del progetto per il Camerun

Questo oleodotto che fornisce petrolio al Ciad fornisce entrate significative per il Camerun, contribuisce così alla creazione di posti di lavoro e al rilancio dell’economia del paese. Dal 2003, i ricavi prodotti per il Camerun sono aumentati rispetto al 2018 se si tiene conto del volume della bilancia commerciale del porto di Kribi nel 2019.

Secondo la National Hydrocarbons Company (SNH), il gasdotto Chad-Camerun continua a generare entrate per lo Stato del Camerun. La prova, alla fine del terzo trimestre del 2019, 30 miliardi di FCFA , o 51 milioni di dollari, sono stati segnalati a questo paese dell’Africa centrale, come diritto di transito, osserva SNH. Si stima che questi ricavi aumenteranno di circa il 23% su base annua. È quindi l’equivalente del volume cumulativo di oltre 35 milioni di barili di petrolio registrati. Notevoli prestazioni rese possibili grazie all’aumento dei volumi trasportati attraverso il terminal Komé-Kribi (KK1) del gasdotto Ciad-Camerun.

I ricavi generati sono pagati direttamente dalla Camerun Oil Transportation Company (COTCO) al tesoro pubblico. Scopriamo anche che altri ricavi provengono dalle tasse pagate dalle società coinvolte nella costruzione e nella gestione del progetto senza trascurare i dividendi ricevuti dallo Stato come azionista di COTCO.

Crescita delle entrate del Camerun

I prezzi sono stati riadattati dall’inizio del progetto. Il tasso di $ 0,41 al barile all’inizio è stato aumentato a $ 1,30 in conformità con l’approvazione dell’accordo di stabilimento COTCO, firmato il 29 ottobre 2013. Da questo avallo, l’aggiornamento di tale tasso ogni cinque anni in base ai tassi medi annui di inflazione registrati in Camerun durante questo periodo. Sulla base di questo criterio, il 30 settembre 2018 il tasso di transito ha subito un aggiornamento, passando da 1,30 dollari a 1,32 dollari al barile.

Questa aliquota viene applicata alle quantità di greggio in transito attraverso il terminal KK1 da ottobre 2018, fino a settembre 2023, data del prossimo aggiornamento delle aliquote.

SNH osserva che quasi 2.000 aziende camerunesi hanno beneficiato di vari contratti di fornitura di servizi nell’ambito del progetto del gasdotto Ciad-Camerun, per un importo stimato in circa 270 miliardi di CFAF , ovvero circa 460 milioni di dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi