beac banca centrale del camerun - Copia

OPPORTUNITA’ DI SVILUPPO IN AFRICA: La BEAC cambia le regole per i trasferimenti di danaro tra residenti e stranieri

In una lettera circolare del 14 agosto, Abbas Mahamat Tolli , il governatore della Bank of Central African States Beac, chiarisce i trasferimenti al di fuori di Cemac :

  • Camerun
  • Repubblica Centrafricana
  • Congo
  • Gabon
  • Guinea Equatoriale
  • Ciad

su i profitti generati da non residenti e residenti stranieri.

“  Tutto il reddito da lavoro pagato in FCFA può essere trasferito al di fuori del CEMAC, a condizione che il non residente o il residente straniero forniscano la prova dell’assunzione di una parte delle sue spese locali (affitti, spese di hotel e altri articoli di sussistenza). In caso contrario, l’importo del reddito da lavoro da trasferire non può superare il 75% di questo reddito  ” , 

afferma il documento firmato dal governatore. Tuttavia, afferma, il trasferimento del reddito da lavoro in valuta estera a non residenti stranieri è gratuito.

Inoltre, indica che il governatore del Beac, il non residente o il residente straniero possono delegare il trasferimento dal CEMAC del reddito da lavoro all’entità che ha pagato tale reddito, a condizione che il trasferimento venga effettuato direttamente a beneficio del conto all’estero del non residente o residente straniero. L’entità deve, tra l’altro, allegare alla richiesta di trasferimento un certificato di delega del trasferimento del reddito da lavoro firmato dal non residente o residente straniero.

Le entità delegate devono riferire al proprio ente creditizio ogni sei mesi (entro e non oltre il 15 gennaio e il 15 luglio) un prospetto dettagliato dei beneficiari del reddito da lavoro che sono responsabili del trasferimento dal CEMAC.

Questa dichiarazione include gli stipendi, le commissioni e gli altri redditi da lavoro (giornalieri, vari benefici e benefici) che devono essere pagati dall’entità delegata, gli importi da trasferire al di fuori del CEMAC, i riferimenti bancari (IBAN destinatari del reddito da lavoro all’estero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi